I pirati sono di nuovo liberi?

Più di mese fa il famoso sito The Pirate Bay era stato inibito agli utenti italiani dopo un decreto di sequestro preventivo emesso dal Tribunale di Bergamo il primo agosto, su denuncia dei discografici.

Oggi sembra invece concluso e quindi anche i “pirati” dovrebbe tornare in libertà. Le prime notizie sono arrivate dal blog dell’avvocato Daniele Minotti e  da Matteo Flora (LastKnight), che è stato il perito della difesa.

Sempre riguardo al caso “baia dei pirati” c’è chi ha pensato bene di cogliere la palla al balzo e di sfruttarne la popolarità: è nato così ThePirateCity.org. Un sito che vorrebbe fornire contenuti pirata in streaming a chiunque, gratuitamente, e che si spaccia come “video beta di The Pirate Bay”, di cui ne imitava, fino a qualche ora fa, anche il logo. Se volete approfondire l’argomento dei “pirati di pirati” vi rimando all’articolo su Punto Informatico.

Al momento in cui scrivo il sito non sembra essere raggiungile, probabilmente perché dovranno ancora sbloccare gli indirizzi IP o per la propagazione dei DNS (boh non lo so, dovrei conoscerle meglio ‘ste robe sulla rete, ma vabbè).

Al prossimo aggiornamento allora e preparatevi ad un nuovo arrembaggio! :P

Share
Categorie: miscellanea

1 Risposta

  1. CyberAngel Dice:

    Sono state pubblicate dal Circolo dei Giuristi Telematici le motivazioni del dissequestro di “The Pirate Bay“.
    Per maggiori informazioni a riguardo potete leggere l’articolo su PuntoInformatico.

    Postato su ottobre 8th, 2008 at 22:07

Lascia un commento





Somma di uno + sei ?