MacWorld senza grandi novità e senza Steve Jobs

Logo del MacWorld Expo

Come anticipato qualche tempo fa in quest’ultima edizione del MacWorld Expo, la più grande convention di prodotti legati al mondo Apple, non era presente Steve Jobs, si vocifera per problemi di salute, mentre a quando pare sarà anche l’ultima partecipazione della casa della Mela.

In questa apertura d’anno, il keynote inaugurale del MacWorld, è stato tenuto da Phil Schiller e ha riguardato più che altro aggiornamenti, alcuni significativi, all’offerta esistente.

Logo AppleSul fronte hardware la novità è rappresentata dal nuovo MacBook Pro da 17 pollici, con scocca unibody in alluminio (come già disponibile negli altri nuovi modelli) e una nuova batteria che promette fino a 8 ore di attività e 1.000 cicli di ricarica.

Il nuovo MacBook Pro da 17″ ha uno spessore di 2,48 cm e un peso di 2,73 kg, monta uno schermo lucido ultra sottile widescreen da 1920 x 1200  px e integra un processore Intel Core 2 Duo a 2,93 GHz, fino a 8GB di memoria DDR3. E’ disponibile con un disco rigido standard da 320GB a 5400 rpm e tre opzioni: un hard disk standard da 320GB a 7200 rpm e due dischi a stato solido da 128 GB e 256 GB. Non manca infine la Mini DisplayPort. La disponibilità commerciale del prodotto è attesa per fine mese a un prezzo di 2.499 euro.

Sul fronte software, le novità sono rappresentate dai nuovi iLife ’09 e iWork ’09.

Nella nuova versione di iLife ’09 sono inclusi importanti aggiornamenti ai software iPhoto, iMovie e Garage Band e integra iDVD e una versione aggiornata di iWeb.
Per quanto riguarda iPhoto, migliorata è la capacità di organizzazione automatica delle foto in Eventi con l’introduzione di Faces e Places, mentre in iMovie si aggiungono nuove funzionalità quali Precision Editor, la stabilizzazione video, il drag-and-drop avanzato e le mappe animate.

Per quanto riguarda le novità contenute in Garage Band, è stato posto l’accento soprattutto sul “learn to play”, ovvero una serie di video lezioni per imparare a suonare pianoforte e chitarra, alcune delle quali, disponibili come opzioni acquistabili separatamente sullo store di Garage Band, saranno tenute da big della canzone quali Sting o Nora Jones.

iWork '09

iWork ’09 è invece una suite paragonabile a Microsoft Office pur proponendo alcune applicazioni in meno.

Keynote, che è l’applicazione principale della suite, è un editor di presentazioni tra le cui spicca l’integrazione con iPhone 3G o iPod Touch, attraverso l’applicazione Keynote Remote, per controllare le slide durante una presentazione.

L’ultima novità della suite è l’arrivo di iWork.com, un servizio ancora non disponibile che si propone come un’alternativa a Google Docs & Spreadsheet del gigante Google.

Importanti, infine, le novità che riguardano iTunes. Innanzi tutto si introduce un concetto di flessibilità sui prezzi: le canzoni sono proposte a 0,69, 0,99 e 1,29 euro a partire dal prossimo mese di aprile. In secondo luogo viene annunciata la disponibilità di iTunes Plus, con i brani DRM free: 8 milioni già disponibili, destinati ai diventare 10 milioni entro tre mesi. Infine, per gli utenti di iPhone, lo Store di iTunes sarà accessibile non solo con collegamento wi-fi, ma anche con normale collegamento 3G.

Vi ricordo inoltre che è già disponibile il video in streaming del keynote, mentre il podcast (che pesa 393 MB) è ottenibile, come di consueto, sottoscrivendo il podcast ufficiale dei keynote di Apple, che contiene anche i video degli eventi precedenti.

Share
Categorie: apple

Lascia un commento





Somma di uno + tre ?