Novità assoluta per Apple: il keynote in streaming live

Watch che Keynote live

Apple ha annunciato che il keynote di oggi, 1° settembre 2010, sarà trasmesso in diretta live streaming. Ma solo per i fedeli: la visione sarà infatti riservata a chi possiede un Mac con OS X 10.6, oppure un dispositivo iOS come iPhone, iPod Touch o iPad.

La novità assoluta (da anni attesa, ma finora mai avveratasi) della diretta è stata quindi accompagnata dalla delusione dei non utenti Apple, che non potranno soddisfare la loro curiosità. Il motivo è determinato dalla tecnologia utilizzata da Apple per la trasmissione che si chiama HTTP Live Streaming. Questa dovrebbe offrire alcuni vantaggi rispetto ai protocolli attualmente utilizzati, come il fatto di non dare problemi di router/firewall dal momento che lo stream passa tutto attraverso lo standard HTTP.

Introdotta con QuickTime X e iOS 3.0 e proposta come uno standard aperto, per il momento sul protocollo Apple non è stata seguita da nessuno e non dovrebbero esistere client che supportano il formato su Windows.

Sarà possibile visualizzare lo streaming senza un dispositivo Apple con piccole interruzioni rispetto alla diretta: il protocollo HTTP Live Stream, infatti, è sostanzialmente basato una playlist di MPEG2 (file m3u), quindi un formato standard caricabile in VLC anche su un sistema operativo diverso da quelli di Apple: tutto bene per i primi file caricati, mentre per quelli successivamente aggiunti nello streaming l’utente dovrà aggiornare continuamente la playlist manualmente.

L’inizio della diretta è fissato per le 19:00 ora italiana direttamente su www.apple.com. Chi non potesse seguire la diretta Apple, potrà sempre ripiegare su “alternative” come quella italiana di Radio Podcast Live.

Per quanto riguarda i temi della presentazione le ipotesi più accreditate dicono che verrà presentato, come d’altronde avviene tradizionalmente a settembre, il nuovo modello di iPod e iPod Touch. Stando alle voci dovrebbero integrare il display Retina e l’aggiunta di una fotocamera frontale e posteriore (con implementate funzionalità di iMovie e FaceTime).

Si attenderebbero poi novità per iTunes, per cui si parla del supporto della sincronizzazione wireless e della possibilità di accedere al proprio iTunes streaming. Per quanto riguarda poi le tariffe, vi è qualche speranza per il taglio del prezzo dei show televisivi a 99 centesimi, per cui Cupertino sembrerebbe in trattativa con i detentori dei diritti tra cui News Corp e CBS.

L’ultimo prodotto per cui, come da tempo per la verità, si danno come probabili novità in arrivo è Apple TV: o meglio l’anticipata nuova versione da 16 GB e per cui circola il nome iTV. In ogni caso, tuttavia, il prodotto sarebbe ancora considerato a Cupertino “un hobby” non pronto a cambiare le regole di gioco del settore a cui appartiene.

Meno quotata, ma non esclusa a priori, la possibilità di vedere un nuovo modello di iPad.

Share
Categorie: apple

Lascia un commento





Somma di uno + tre ?