iPhone Tracker, ecco come evitare di essere spiati

Se la scoperta dell’iPhone Tracker ha spaventato non poche persone, ecco che subito qualcuno a pensato bene di porvi rimedio.

I fatti sono riassumibili in breve: due studiosi hanno scoperto che nell’ultima versione del sistema operativo iOS montato su iPhone e iPad esiste un file nascosto che memorizza tutti gli spostamenti e i relativi orari e che questo file viene poi sincronizzato anche con il computer tramite iTunes. L’ipotesi di un utilizzo illecito di questo file sembrerebbe scongiurata, dato che esso viene memorizzato soltanto in locale e mai inviato in remoto.

Tuttavia, nel caso in cui una terza parte riuscisse a mettere le mani su questo file, non avrebbe alcuna difficoltà a consultarlo, dato che non vi è stata applicata alcuna criptatura. Un’inspiegabile disattenzione nella gestione della privacy e dei dati sensibili dei propri utenti da parte di Apple, che non ha ancora rilasciato nessuna risposta ufficiale. Non sono perciò passate 24 ore dall’annuncio, che gli esperti del web si sono attivati per porre rimedio a questo problema. Se anche voi siete preoccupati per la vostra sicurezza, ora esistono due metodi per liberarvi dell’iPhone Tracker.

Il primo metodo non cancella il tracciatore vero e proprio integrato nell’iPhone, ma di fatto blocca il file da esso generato, che contiene tutto lo storico dei vostri movimenti passati, rendendolo dunque completamente illegibile. Questa soluzione è anche molto semplice da implementare: basta connettere il proprio iPhone al computer, aprire iTunes, cliccare sul telefono nella colonna di sinistra e sul ‘Sommario’ basta spuntare la voce “Cripta il backup dell’iPhone”. A questo punto si apre una nuova finestra che vi chiederà di inserire la password di vostra scelta. Inseritela, convalidate e il famoso file non potrà più essere letto da nessuno.

Per il secondo metodo, non necessariamente più complicato, bisognerà praticare il jailbreak sul proprio iPhone prima di poterlo attuare e i non esperti potrebbero avere qualche problema a farlo. In ogni caso, quando Cydia sarà presente sul vostro smartphone, basterà scaricare e installare una piccola utility chiamata Untrackerd. Questo non impedirà al vostro iPhone di registrare la posizione, ma sarà eseguita in background e automaticamente cancellerà i dati appena inseriti. L’app non aggiungerà nessuna icona alla vostra home e non avrà nessuna opzione da configurare.

Share
Categorie: apple

Lascia un commento





Somma di otto + dieci ?