Mega di Kim Dotcom è finalmente tra noi

Mega, il nuovo servizio di cloud storage firmato Kim Dotcom, è – come promesso – finalmente online ormai da un paio di giorno ed è subito stato letteralmente preso d’assalto, tant’è che per lunghi momenti è stato difficile registrarsi o caricare file e anche ora continuano i problemi di upload.

Attualmente in Beta, Mega si presenta a un anno esatto dal colpo di mano dell’FBI e dell’industria dell’intrattenimento contro Kim “Dotcom” Schmitz, e la conseguente chiusura di Megaupload e di tutti gli altri servizi annessi.

Il “business plan” di Mega è basato su centinaia di aziende di hosting in giro per il mondo – salvo gli Stati Uniti – che ospitano i file sui propri server. “Ogni file sarà presente su almeno due differenti hoster, in almeno due diverse posizioni”, ha sottolineato Dotcom.

Mega

Il servizio mette a disposizione 50 GB di spazio gratuito, su cui potete fare l’upload di qualsiasi file in forma codificata, accessibile solo da chi volete voi mediante una chiave RSA 2048-bit.

Se una tale capacità non vi basta, potete procedere all’acquisto di ulteriore spazio, scegliendo tra tre offerte mensili. La prima, dal costo di 9,99 euro, vi dà 500 GB di spazio e 1 TB di bandwidth. La seconda aumenta lo spazio di archiviazione a 2 TB e il bandwidth a 4 TB per 19,99 euro. Infine, la terza vi permette di avere 4 TB di spazio d’archiviazione e 8 TB di bandwidth a 29,99 euro.

Dotcom e la sua truppa consigliano di usare Google Chrome, perché gli altri browser non supportano alcune caratteristiche “vitali” per una corretta interazione con il servizio. La prima cosa che balza all’occhio arrivando su Mega è che si possono impostare diverse lingue, quaranta per l’esattezza, tra cui l’italiano.

Per concludere vi consigliamo di seguire, soprattutto in queste ore, l’account Twitter di Kim Dotcom dove il fondatore del servizio condivide aggiornamenti e non solo: ha pubblicato per esempio l’immagine di un’altra possibile novità, Mega Movie, in sviluppo prima della chiusura di Megaupload e probabilmente destinata a essere introdotta in futuro.

Categorie: miscellanea

Lascia un commento





Somma di uno + dieci ?